Dicci chi sei, cosa fai nella vita di persona e nella vita di artista e come mai sei qui.

Ivo Vigna, 44 anni, artista, curatore, già primo Assessore alle Attività Artistiche d’Italia,  Direttore Artistico della Galleria Civica di Casa Francotto Busca CN.
L’ arte e la comunicazione nell’arte sono il mio lavoro. il soggetto principe è la carne in ogni sua raffigurazione. Sono qui perchè amo i progetti intelligenti, il Museo a Cielo Aperto è uno di questi.

Presentati con un’opera d’arte del passato di qualche grande (o non grande) artista e perché.

Mi presento con “Billy, il vitello nel barattolo del caffè Illy”, mia opera ospitata ad artissima 15… perchè occorre essere convinti di ciò che si produce… quindi grazie ai grandi del passato, ora tocca a noi!

La cosa che non sopporti e la cosa che ami nel mondo dell’arte.

Non ne sopporto la falsità in certi ambienti, amo l’emozione che provo di fronte ad un opera!

La persona o l’evento che ti ha cambiato la vita (a livello artistico).

Bruno Sandri, artista  che partecipò al Laboratorio Sperimentale per una Bauhaus Immaginista, fondato ad Alba nel 1955 da Pinot Gallizio, Piero Simondo e Asger Jorn. Fu per me Maestro, amico, socio… “indimenticabilmente insopportabile” … mi manca!! … mi aprì gli occhi sull’arte moderna, contemporanea… e sul Barbaresco!

Hai già visto Camo? Che impressione ti ha fatto?

Magico borgo, stupendo! Amo la Langa, l’Alta Langa, i prodotti incredibili di queste terre, la gente e le tradizioni che ne fanno l’ombelico del mondo!

La tua opera biglietto da visita.

Billy, vedi sopra.

Museo a Cielo aperto. Come lo vedi il cielo sopra il progetto? 

In Italia bisognerebbe creare più eventi come questo, e dare meno soldi di stato agli Sgarbiani di turno!

Anteprima sul tuo lavoro che esporrai

L’essenza del Billy, colore, pelliccia, ironia, emozione!

Cosa saresti se non avessi fatto l’artista?

Non saprei, non mi immagino diverso, forse sarei stato un uovo… di
colombo!

Share