MCA
il Museo a Cielo Aperto di Camo

Chi siamo

A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di sognare di abbandonare una metropoli e cercare un rifugio per l’anima in una località vergine, in cui il silenzio è un valore che si custodisce nel tempo.

La storia del Museo a Cielo Aperto di Camo nasce da un amore simbiotico per il territorio, dai ricordi di infanzia condivisi con i nonni e dal desiderio di scegliere l’arte come strumento di valorizzazione di un piccolo comune delle Langhe cuneesi.

Nel 2013 in questa frazione di Santo Stefano Belbo, paese natale di Cesare Pavese, Claudio Lorenzoni ha spalancato le porte del paese ad artisti provenienti da tutta Italia, ospitati ogni anno in residenza o in occasione di eventi specifici. È nato così il Museo a Cielo Aperto di Camo, visitabile gratuitamente tutti i giorni dell’anno da chiunque sia in cerca di ispirazione. 

Arte, paesaggio, emozioni

Sono oltre 400 gli artisti che finora si sono lasciati incantare dal profilo della chiesa e del campanile di Camo, scoprendo quanto sia straordinario poter godere, durante le giornate più limpide dell’anno, della vista di tutto l’arco alpino. Illustratori, fotografi, pittori, scultori e street artist sono stati folgorati da questo paese così piccolo, ma anche così autentico, diventato a tutti gli effetti un punto di riferimento per gli appassionati di arte contemporanea in Italia.

La simbiosi totale tra artista e territorio ha generato opere che non raccontano soggetti predefiniti in modo razionale, ma emozioni e suggestioni che si fatica a descrivere a parole. Andrea Ravo Mattoni, Sergio Padovani, Mr. Fijodor, RefreshInk sono solo alcuni degli artisti che hanno fatto di Camo la tela dei loro capolavori, spesso incastonati tra le vie del borgo e i filari di uva.

In questo piccolo angolo di Langa, il tempo sembra fluire più lentamente e ti prende per mano, regalandoti un’esperienza di vita totalizzante tra arte, natura e tradizioni locali. Camo infatti non è solo una destinazione turistica ormai riconosciuta a livello nazionale, ma una finestra da cui sporgersi con entusiasmo, certi che il panorama saprà sempre stupirci e accarezzarci con infinita delicatezza.

Il Museo

Il Museo a Cielo Aperto di Camo raccoglie oltre 90 opere, distribuite perlopiù lungo un percorso all’aperto che si snoda tra le vie del paese e i filari di viti. Un altro gruppo di opere è esposto all’interno della pinacoteca civica, mentre altre opere site specific arricchiscono le stanze della foresteria, dove è possibile pernottare tutto l’anno. 

Dal 2019 le attività del Museo a Cielo Aperto di Camo fanno capo alla Fondazione Cesare Pavese, ente che promuove la figura di Cesare Pavese, le sue opere e i luoghi che le hanno ispirate, raccogliendo sotto di sé l’intera proposta culturale del Comune di Santo Stefano Belbo.

Vuoi partecipare alle nostre attività o ai nostri eventi? Iscriviti alla newsletter della Fondazione Cesare Pavese per rimanere aggiornato sulle iniziative in programma