Alberto Quazzo

#COSTRUZIONI2018

Alberto Quazzo 

Creativo formatosi allo IAAD di Torino

Nato ad Alba (CN) nel 1991.

Vive e lavora a Somano (CN)

 

dal 3 agosto oltre ad esporre alcune sue ultime creazioni svilupperà un concept site specific

 

Ascoltare quel che un luogo ha da raccontare, prima di immaginare, e solo dopo, da quelle sue storie, ri-creare” (cit.)

 

Negli ultimi decenni l’arte, rispondendo a un ambiente sempre più mutevole, ha progressivamente espanso i propri confini. Il modo di comprendere il discorso artistico contemporaneo, pluralista e contingente, non è più legato a un’estetica tradizionale, ma piuttosto si concentra su idee, concetti e temi specifici, tramite i quali l’artista esplora i componenti stessi di cui la realtà sociale è formata. La linea curatoriale proposta per #Costruzioni2018 emerge da questo contesto, concentrandosi  su una tematica precisa che verrà indagata e approfondita con approcci diversi.

Alberto sarà attore in un processo di rigenerazione di narrazioni reali; il suo “campo allargato” consisterà nell’aprirsi ai ritmi esterni, osservarne le dinamiche, condividerne il linguaggio e acquisire una collocazione sociale.

Il site-specific sarà concepito come risultato di un “incontro” e confronto tra l’artista – impegnato a investigarne le dinamiche come parte del processo stesso di realizzazione del proprio lavoro – e il pubblico. Il museo, in particolare, è di per sé contenitore di vari aspetti legati alla comunità, ed è qui inteso sia come site, spazio fisico e territoriale, sia nella sua accezione storica, sociale e culturale, vale a dire context.

La Residenza di Alberto mirerà a creare un rapporto di partecipazione tra l’artista, l’audience ed il “materiale” prodotto dal territorio circostante (nella fattispecie il legno).

Infatti l’obiettivo finale sarà quello di creare un forte legame tra l’antica tradizione del legno ed il più moderno mondo del furniture design.

Info:

www.albertoquazzo.it

Condividi l’articolo

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Notizie correlate

Una mostra (molto) personale con sei fotografie di Gianpaolo Demartis. Dal 21 settembre al Nuraghe Lu Naracu di Telti.
THIS MUST BE THE PLACE Azioni performative del sentire   Quando: 26/9/2020 h. 19,26 Dove: Santo Stefano Belbo | CN Chi: Jimmy Rivoltella | Silvia Pastore | Velentina Cei | Davide Fasolo a cura di:...
In questi ultimi anni le residenze artistiche del Museo di Camo hanno avuto come base l’idea che sfidare la consueta percezione del fare Arte, integrandola nella vita quotidiana, attraverso scenari non convenzionali in grado di...
KARNOWSKI INDAGINE ARTISTICA SUI SENSI MINORI 4 agosto 2019 ore 10.30  PINACOTECA CIVICA “Nodi che vengono al pettine: c’è un mondo da cui fanno avanti e indietro le storie prima che una porta si apra...
#COSTRUZIONI2019 Artisti in Residenza Grand Opening 4 agosto 2019 h. 9 Museo a cielo aperto di Camo, Santo Stefano Belbo (CN) Andrea Ravo Mattoni, Marco Albino La Gattuta, Giovanni Manzo, Isabella Trucco, Eleonora Pellegri, Jimmy Rivoltella,Adriano Zanni, Sabine Korth, Valentina Cei, Pamela Fantinato, Alberto Brusa, Tatiana...
  PrimaVeraRegia2019 Arte Poesia Suoni Performance 13-14 aprile 2019 Camo (CN) Frazione Santo Stefano Belbo (CN) Sedi varie Museo a cielo aperto di Camo info: 0141840100 museoacieloapertodicamo.it     La primavera è per antonomasia la...

Indirizzo: Piazza Municipio
Città: Camo
Area: Cuneo
Regione: Piemonte
CAP: 12050
Paese: Italy

+39 014 1840100
info@museoacieloapertodicamo.it
www.museoacieloapertodicamo.it
CURATORE Claudio Lorenzoni