Antonio Mascia

Nato a Bologna il 17 gennaio 1960, vive e lavora a Torino (Italia).

Diplomato in Scultura presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, è stato allievo per la grafica di Giorgio Roggino. Docente di Discipline Plastiche presso il Primo Liceo Artistico Statale di Torino, collabora come disegnatore presso il Dipartimento di Biologia Animale dell’Università di Torino e lavora come illustratore per varie case editrici, ed è membro dell’Associazione Incisori Veneti e dell’Associazione Piemontese Arte.

Tra le principali mostre collettive che documentano l’evolversi del suo linguaggio espressivo si segnalano: “Gravoures Italiennes Contemporaines”, Ville de Bollene, Francia nel 1992; “XXII Premio Internazionale Biella per l’Incisione” a Biella e alla “I Biennale Nazionale dell’Incisione” ad Acqui Terme, entrambe nel 1993; “Perinciso”, Cavezzo, Modena, 1993; “Women” presso l’Egizio’s Project di New York, nel settembre 2000; “I Biennale di Arte Contemporanea del Piemonte”, Villa Giulia di Verbania nel 2004; nel 2005 “3° Biennale dell’Incisione-2005” di Sant’André a San Paolo del Brasile, organizzata dall’Atelier Quattordici Grafica Upiglio 22250 di Milano, e nel 2006 “Nunacarte”, sezione arte contemporanea contenuta nella mostra “Inuit e Popoli del ghiaccio” al Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino.

Tra le mostre si segnalano le seguenti personali: “ZooTomiche” alla Galleria Franco Masoero di Torino,1998; “Meteolittici” alla galleria VSV di Torino,1996; “Matman”al Doctor Sax, Torino, 2003 e “Ciaocartoliniere” al Museo della Cartolina S.Nuvoli, Isera, Trento, 2007.

Sue opere sono esposte in permanenza al: Museo di Arte Urbana, Borgata Campidoglio, Torino, con il murales “Campidoglius”, 2003; Università di Caracas, Venezuela, con il bassorilievo in bronzo “Léon Croizat” a cura della Società Italiana di Biogeografia, 2001.

Ha ideato e realizzato su committenza il “XX° Palio” della Città di Susa (Torino) del 2006.

Nel 1991 ha realizzato per la collana di libri d’artista “Amorgòs””, della Stamperia Franco Masoero, l’edizione in 30 esemplari dal titolo “Termidoro”. Nel 1994 ha illustrato l’edizione “La stampa d’arte”. Breve guida alle principali tecniche di incisione e di stampa, di Paola Cane. Nel 1995 ha stampato l’edizione di due sue grandi lastre di rame per la galleria Art-Cité di La-Chaux-de-Fonds (CH).

Con la Galleria Franco Masoero ha esposto a fiere d’arte nazionali ed internazionali, tra cui si segnalano: Arte Fiera di Bologna (edizioni 1995, 1996, 1997, 1998 e 1999); Art Multiple di Dusseldorf (edizioni 1995 e 1996); Saga, Salon de l’estampe di Parigi (edizioni 1995, 1996 e 1997); Art Fair International di Basilea (edizioni 1997,1998 e 1999).

 

Per vederne di più…

Condividi l’articolo

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Notizie correlate

Una mostra (molto) personale con sei fotografie di Gianpaolo Demartis. Dal 21 settembre al Nuraghe Lu Naracu di Telti.
THIS MUST BE THE PLACE Azioni performative del sentire   Quando: 26/9/2020 h. 19,26 Dove: Santo Stefano Belbo | CN Chi: Jimmy Rivoltella | Silvia Pastore | Velentina Cei | Davide Fasolo a cura di:...
In questi ultimi anni le residenze artistiche del Museo di Camo hanno avuto come base l’idea che sfidare la consueta percezione del fare Arte, integrandola nella vita quotidiana, attraverso scenari non convenzionali in grado di...
KARNOWSKI INDAGINE ARTISTICA SUI SENSI MINORI 4 agosto 2019 ore 10.30  PINACOTECA CIVICA “Nodi che vengono al pettine: c’è un mondo da cui fanno avanti e indietro le storie prima che una porta si apra...
#COSTRUZIONI2019 Artisti in Residenza Grand Opening 4 agosto 2019 h. 9 Museo a cielo aperto di Camo, Santo Stefano Belbo (CN) Andrea Ravo Mattoni, Marco Albino La Gattuta, Giovanni Manzo, Isabella Trucco, Eleonora Pellegri, Jimmy Rivoltella,Adriano Zanni, Sabine Korth, Valentina Cei, Pamela Fantinato, Alberto Brusa, Tatiana...
  PrimaVeraRegia2019 Arte Poesia Suoni Performance 13-14 aprile 2019 Camo (CN) Frazione Santo Stefano Belbo (CN) Sedi varie Museo a cielo aperto di Camo info: 0141840100 museoacieloapertodicamo.it     La primavera è per antonomasia la...

Indirizzo: Piazza Municipio
Città: Camo
Area: Cuneo
Regione: Piemonte
CAP: 12050
Paese: Italy

+39 014 1840100
info@museoacieloapertodicamo.it
www.museoacieloapertodicamo.it
CURATORE Claudio Lorenzoni