Criso

SOCIETA’ in SERIE

Installazione ambientale, tecnica mista, 2008

Le singole opere che costituiscono quest’installazione sono costituite da mani inserite all’interno di vasi sistemati in due rispettivi scaffali di ferro: tutto in una pseudo – serra, spazio volutamente circoscritto. L’ osservatore accompagnerà la parte visiva con una parte uditiva. Quest’ultima è composta dal suono dei miei passi con il mio cane: partendo da casa mia, piazza Madama Cristina, per raggiungere il parco del Valentino, così da avere, seppure in maniera caotica, un suono metropolitano misto ad un altro più naturale mantenendo sempre l’ impronta della città. Ogni mano è un’identità sociale, unica e inequivocabile. L’utilizzo dei materiali differenti può rappresentare varie differenze: sociali, culturali, politiche … Abbiamo una mano maschile e una femminile che vengono riproposte più volte, in tutti i materiali utilizzati, a rappresentazione dell’omologazione, dell’esser identificato o additato in uno stato sociale piuttosto che in un altro … Sono inserite in un vaso come una coltivazione in serie umana, una produzione di massa sociale, una qualunque pianta/prodotto che compone una piccola società apparentemente libera. L’uomo diventa un prodotto come quelli che produce. Il vaso rappresenta il proprio habitat, la serra è il territorio circostante; ma al di fuori che cosa ci sarà? E la libertà dell’individuo è all’interno o all’esterno del vaso e/o della serra?

Società in Serie, 2011

Nella versione del 2011 tutte le Identità sociali sono state inserite in una vera serra ma senza l’audio. Progetto che porto avanti con la realizzazione di Identità in materiali differenti: marmo, bronzo, resina, vetro …

Condividi l’articolo

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Notizie correlate

Una mostra (molto) personale con sei fotografie di Gianpaolo Demartis. Dal 21 settembre al Nuraghe Lu Naracu di Telti.
THIS MUST BE THE PLACE Azioni performative del sentire   Quando: 26/9/2020 h. 19,26 Dove: Santo Stefano Belbo | CN Chi: Jimmy Rivoltella | Silvia Pastore | Velentina Cei | Davide Fasolo a cura di:...
In questi ultimi anni le residenze artistiche del Museo di Camo hanno avuto come base l’idea che sfidare la consueta percezione del fare Arte, integrandola nella vita quotidiana, attraverso scenari non convenzionali in grado di...
KARNOWSKI INDAGINE ARTISTICA SUI SENSI MINORI 4 agosto 2019 ore 10.30  PINACOTECA CIVICA “Nodi che vengono al pettine: c’è un mondo da cui fanno avanti e indietro le storie prima che una porta si apra...
#COSTRUZIONI2019 Artisti in Residenza Grand Opening 4 agosto 2019 h. 9 Museo a cielo aperto di Camo, Santo Stefano Belbo (CN) Andrea Ravo Mattoni, Marco Albino La Gattuta, Giovanni Manzo, Isabella Trucco, Eleonora Pellegri, Jimmy Rivoltella,Adriano Zanni, Sabine Korth, Valentina Cei, Pamela Fantinato, Alberto Brusa, Tatiana...
  PrimaVeraRegia2019 Arte Poesia Suoni Performance 13-14 aprile 2019 Camo (CN) Frazione Santo Stefano Belbo (CN) Sedi varie Museo a cielo aperto di Camo info: 0141840100 museoacieloapertodicamo.it     La primavera è per antonomasia la...

Indirizzo: Piazza Municipio
Città: Camo
Area: Cuneo
Regione: Piemonte
CAP: 12050
Paese: Italy

+39 014 1840100
info@museoacieloapertodicamo.it
www.museoacieloapertodicamo.it
CURATORE Claudio Lorenzoni