Mirko Ferrero

L’artista nasce a Savigliano il 28 novembre 1989. Vive e lavora a Fossano.
Il suo percorso artistico, da autodidatta, è in totale simbiosi con la sua maturazione personale, non ancora adolescente sente l’estremo bisogno di tradurre pensieri in graffiti e tracce su carte occasionali. In seguito scopre la pittura quale perfetto strumento di comunicazione per veicolare concetti e situazioni in alternativa alla parola. Da qui nasce quale artista concettuale, ne seguirà una lunga fase di sperimentazione tecnica e di ricerca interiore tutt’ora in evoluzione pur avendo raggiunto una forma di maturità artistica che la critica gli riconosce.
L’artista scopre l’olio, gli acrilici le chine, sviluppate in maniera totalmente personale, risultanza di una forte curiosità verso i materiali e le tecniche. Successivamente approda agli smalti, che utilizza in tutti i suoi lavori poichè i colori sono: “intensi, coprenti, carichi di pigmento e forza”. Quindi l’utilizzo delle radiografie quale  strumento di “sostegno” alla ricerca di una fisicità introspettiva. Ed ancora, le combustioni della materia, superfici violate e tele strappate, provocazioni  atte ad  accelerare l’inevitabile processo di degenerazione dell’opera stessa. Il fuoco oltre ad essere utilizzato come strumento ha una sua importante valenza simbolica nell’esecuzione dell’opera.
Ferrero predilige i grandi formati come i 100×100, con qualche sporadica variante,  quasi a voler “avvolgere” il fruitore in una dimensione che non gli appartiene, o meglio che irrompe nell’intimo, appropriandosi di silenzi e frangenti noir che la psiche umana cela nel profondo.

 

Condividi l’articolo

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Notizie correlate

Una mostra (molto) personale con sei fotografie di Gianpaolo Demartis. Dal 21 settembre al Nuraghe Lu Naracu di Telti.
THIS MUST BE THE PLACE Azioni performative del sentire   Quando: 26/9/2020 h. 19,26 Dove: Santo Stefano Belbo | CN Chi: Jimmy Rivoltella | Silvia Pastore | Velentina Cei | Davide Fasolo a cura di:...
In questi ultimi anni le residenze artistiche del Museo di Camo hanno avuto come base l’idea che sfidare la consueta percezione del fare Arte, integrandola nella vita quotidiana, attraverso scenari non convenzionali in grado di...
KARNOWSKI INDAGINE ARTISTICA SUI SENSI MINORI 4 agosto 2019 ore 10.30  PINACOTECA CIVICA “Nodi che vengono al pettine: c’è un mondo da cui fanno avanti e indietro le storie prima che una porta si apra...
#COSTRUZIONI2019 Artisti in Residenza Grand Opening 4 agosto 2019 h. 9 Museo a cielo aperto di Camo, Santo Stefano Belbo (CN) Andrea Ravo Mattoni, Marco Albino La Gattuta, Giovanni Manzo, Isabella Trucco, Eleonora Pellegri, Jimmy Rivoltella,Adriano Zanni, Sabine Korth, Valentina Cei, Pamela Fantinato, Alberto Brusa, Tatiana...
  PrimaVeraRegia2019 Arte Poesia Suoni Performance 13-14 aprile 2019 Camo (CN) Frazione Santo Stefano Belbo (CN) Sedi varie Museo a cielo aperto di Camo info: 0141840100 museoacieloapertodicamo.it     La primavera è per antonomasia la...

Indirizzo: Piazza Municipio
Città: Camo
Area: Cuneo
Regione: Piemonte
CAP: 12050
Paese: Italy

+39 014 1840100
info@museoacieloapertodicamo.it
www.museoacieloapertodicamo.it
CURATORE Claudio Lorenzoni