Serena Rossi

Dicci chi sei, cosa fai nella vita di persona e nella vita di artista e
come mai sei qui.

Sono Serena Rossi, artista visiva milanese, nella vita faccio arte per nutrire
la mia anima e comunicare i miei sentimenti in modo immediato e diretto senza timidezza nè tentennamenti.
Nella vita di persona faccio l’insegnante di materie scientifiche però dipingo, installo e scrivo sempre..
Sono qui su invito dell’Organizzatore per partecipare a questa bell’esperienza di un museo a cielo aperto. Giusto? Se è perchè sono qui ora, punto, bisogna chiedere un po’ più su…

Presentati con un’opera d’arte del passato di qualche grande (o non grande) artista e perché.

L’abbraccio di Klimt, semplicemente lo adoro.
Usava l’oro come me nei miei dipinti, decorava in maniera superba e mi emozionano sempre le sue opere. Però c’è anche il maestro che ritengo mio antenato,  Lucio Fontana, unico e spaziale oltrechè
spazialista….

La cosa che non sopporti e la cosa che ami nel mondo dell’arte

Non sopporto chi ti chiede soldi per esporre le tue opere. Nel mondo dell’arte amo poter venire a contatto con altri artisti ed amanti del settore, lo scambio intellettivo è rigenerante.

La persona o l’evento che ti ha cambiato la vita (a livello artistico)

Tantissimi, un esempio è l’incontro con l’amico Xante Battaglia. Un altro partecipare alla 52esima Biennale di Venezia a Torino con Sgarbi curatore.

Hai già visto Camo? Che impressione ti ha fatto?

Mai e non vedo l’ora sia primavera per partecipare all’inaugurazione del
museo e visitarla. Ho partecipato ad un bellissimo corso di trekking di gruppo sulle colline di Alba qualche anno fa però..

La tua opera biglietto da visita

Urban slowness 2011, 150×100 collage, smalti e glitter su tela

Museo a Cielo aperto. Come lo vedi il cielo sopra il progetto?

Spero grigio e nuvoloso perchè la pioggia serve di questi tempi…

Anteprima sul tuo lavoro che esporrai

Lavoro di impatto emozionale, ho utilizzato i glitter su collage di stoffa e smalti
industriali cioè la tecnica che uso più spesso dal 2008. Però Mistake che qui presento non fa parte di nessuna serie di opere, è un’opera a sè stante, a me piace molto. Anche il formato quadrato mi rappresenta molto.

Cosa saresti  se non avessi fatto l’artista

Artista di nuovo, mi ripeterei…
Magari potrei rinascere elefante?

 

Per vederne di più…

Condividi l’articolo

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Notizie correlate

Una mostra (molto) personale con sei fotografie di Gianpaolo Demartis. Dal 21 settembre al Nuraghe Lu Naracu di Telti.
THIS MUST BE THE PLACE Azioni performative del sentire   Quando: 26/9/2020 h. 19,26 Dove: Santo Stefano Belbo | CN Chi: Jimmy Rivoltella | Silvia Pastore | Velentina Cei | Davide Fasolo a cura di:...
In questi ultimi anni le residenze artistiche del Museo di Camo hanno avuto come base l’idea che sfidare la consueta percezione del fare Arte, integrandola nella vita quotidiana, attraverso scenari non convenzionali in grado di...
KARNOWSKI INDAGINE ARTISTICA SUI SENSI MINORI 4 agosto 2019 ore 10.30  PINACOTECA CIVICA “Nodi che vengono al pettine: c’è un mondo da cui fanno avanti e indietro le storie prima che una porta si apra...
#COSTRUZIONI2019 Artisti in Residenza Grand Opening 4 agosto 2019 h. 9 Museo a cielo aperto di Camo, Santo Stefano Belbo (CN) Andrea Ravo Mattoni, Marco Albino La Gattuta, Giovanni Manzo, Isabella Trucco, Eleonora Pellegri, Jimmy Rivoltella,Adriano Zanni, Sabine Korth, Valentina Cei, Pamela Fantinato, Alberto Brusa, Tatiana...
  PrimaVeraRegia2019 Arte Poesia Suoni Performance 13-14 aprile 2019 Camo (CN) Frazione Santo Stefano Belbo (CN) Sedi varie Museo a cielo aperto di Camo info: 0141840100 museoacieloapertodicamo.it     La primavera è per antonomasia la...

Indirizzo: Piazza Municipio
Città: Camo
Area: Cuneo
Regione: Piemonte
CAP: 12050
Paese: Italy

+39 014 1840100
info@museoacieloapertodicamo.it
www.museoacieloapertodicamo.it
CURATORE Claudio Lorenzoni