SPECIALE ABITANTI DI CAMO #14 | Lorena Dellapiana, architetto

Nome, cognome (se ti va) e cosa fai nella vita (professione).

Mi chiamo Lorena Dellapiana, sono architetto e faccio l’impiegata pubblica.

Camo (e dintorni) in una parola per chi non la conosce?

“Panorama”.

Il fatto che molti stranieri vengano ad abitare a Camo cosa vi fa pensare?

Beh, io stessa mi sono trasferita nella vicina Mango, e sicuramente il principale motivo è stato il piacere che ogni sera traggo nel tornare a casa e godere della vista delle colline di Langa. Stessa cosa penso valga per tutti coloro che visitano o decidono di vivere a Camo e dintorni.

Cos’è per te l’arte e chi è o cosa fa un artista?

Per me l’arte è la massima espressione dell’animo umano, è e rimane personalmente una delle maggiori manifestazioni di bellezza e grandezza di cui possa essere capace l’uomo.
L’artista è colui che esprime la propria passione, la propria ispirazione e le proprie emozioni, riversandole a colori su una tela, scrivendole di getto su di un pezzetto di carta, scolpendole nel marmo o in qualsivoglia materiale, scarabocchiandole su un taccuino improvvisato, elaborandole su un pentagramma, cantandole ad un microfono, imprimendole su una pellicola…

L’idea di Museo a Cielo aperto ti rende…

Piena di aspettativa e curiosità per un’iniziativa davvero unica, soprattutto per un piccolo Comune.

Esprimi un desiderio: cosa manca a Camo e che vorresti avere…

Non sono di Camo e quindi non so se la domanda sia rivolta anche a me, ma essendo manghese d’adozione tento di rispondere. A mio parere a Camo, come nei Comuni limitrofi, c’è già tutto quel che si può desiderare (se è quello che vuoi come nel mio caso): tranquillità, bellezza del paesaggio, armonia della natura, pace. Mancano nuove esperienze di cui questa del Museo a cielo aperto può essere e spero sarà buona progenitrice.

La prima cosa che hai pensato quando ti hanno parlato del Museo a Cielo aperto?

Sinceramente ho pensato che fosse un’iniziativa di una portata enorme per il Comune di Camo, ma allo stesso tempo una sfida eccellente da affrontare.

Condividi l’articolo

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Notizie correlate

Una mostra (molto) personale con sei fotografie di Gianpaolo Demartis. Dal 21 settembre al Nuraghe Lu Naracu di Telti.
THIS MUST BE THE PLACE Azioni performative del sentire   Quando: 26/9/2020 h. 19,26 Dove: Santo Stefano Belbo | CN Chi: Jimmy Rivoltella | Silvia Pastore | Velentina Cei | Davide Fasolo a cura di:...
In questi ultimi anni le residenze artistiche del Museo di Camo hanno avuto come base l’idea che sfidare la consueta percezione del fare Arte, integrandola nella vita quotidiana, attraverso scenari non convenzionali in grado di...
KARNOWSKI INDAGINE ARTISTICA SUI SENSI MINORI 4 agosto 2019 ore 10.30  PINACOTECA CIVICA “Nodi che vengono al pettine: c’è un mondo da cui fanno avanti e indietro le storie prima che una porta si apra...
#COSTRUZIONI2019 Artisti in Residenza Grand Opening 4 agosto 2019 h. 9 Museo a cielo aperto di Camo, Santo Stefano Belbo (CN) Andrea Ravo Mattoni, Marco Albino La Gattuta, Giovanni Manzo, Isabella Trucco, Eleonora Pellegri, Jimmy Rivoltella,Adriano Zanni, Sabine Korth, Valentina Cei, Pamela Fantinato, Alberto Brusa, Tatiana...
  PrimaVeraRegia2019 Arte Poesia Suoni Performance 13-14 aprile 2019 Camo (CN) Frazione Santo Stefano Belbo (CN) Sedi varie Museo a cielo aperto di Camo info: 0141840100 museoacieloapertodicamo.it     La primavera è per antonomasia la...

Indirizzo: Piazza Municipio
Città: Camo
Area: Cuneo
Regione: Piemonte
CAP: 12050
Paese: Italy

+39 014 1840100
info@museoacieloapertodicamo.it
www.museoacieloapertodicamo.it
CURATORE Claudio Lorenzoni